È caduta una lacrima splendente

by - 21:49

[...] È strano come un frammento di poesia lavori nella mente e per strada faccia muovere le gambe al suo ritmo. Queste parole:

È caduta una lacrima splendente
presso il cancello, dalla passiflora.
Viene, la mia colomba, il mio tesoro...
[1]

mi cantavano nel sangue, mentre mi avviavo rapidamente verso Headingley. Attaccando bruscamente l'altro ritmo cantavo, dove spumeggiano le acque della diga:

Il mio cuore è come un uccello canoro
che ha fatto il nido su un ramo bagnato;
il mio cuore è come un melo dai rami
piegati...
[2]

Che poeti, esclamai come succede al crepuscolo, che poeti erano quelli!
Come ingelosita dalla mia stessa epoca, suppongo, benché questi paragoni siano sempre sciocchi e assurdi, proseguii chiedendomi se onestamente si potesse oggi fare il nome di due poeti viventi grandi come Tennyson e Christina Rossetti. Ovviamente è impossibile, pensavo fissando lo sguardo in quelle acque spumeggianti, fare un confronto. La ragione per cui quella poesia ci induce a un tale abbandono, a una tale estasi, è appunto che esalta qualche sentimento già provato (forse a pranzo, prima della guerra [3]) cosicché vi rispondiamo facilmente, familiarmente, senza curarci di verificare il sentimento, né di paragonarlo a quelli che abbiamo adesso. Ma i poeti viventi esprimono un sentimento che in realtà viene creato in noi e che ci viene estorto sul momento. Anzitutto, non lo riconosciamo; spesso, per qualche motivo, ci spaventa; l'osserviamo con attenzione e lo confrontiamo gelosamente, sospettosamente, col vecchio sentimento che conoscevamo.

Virginia Woolf, Una stanza tutta per sé


[1] Alfred Tennyson, dal poemetto Maud (1855), parte I, XXII, X
[2] Christina Rossetti, dalla poesia A Birthday
[3] Precedentemente la Woolf aveva rievocato i due frammenti citati mentre, durante un pranzo, ripercorreva il flashback di un altro pranzo avvenuto prima della prima guerra mondiale.

You May Also Like

3 commenti

  1. Sono contenta del fatto che abbia deciso di leggere questo libretto.

    RispondiElimina
  2. Han creato un mosaico interessante devo dire.

    RispondiElimina
  3. Ti volevano leggera ed ecco che spari la perla. Sei la solita, una diva.

    RispondiElimina

Sharing is caring. ♥

utenti online