Elabori squilibri più celebri

by - 20:53

Del resto, non potresti fare altrimenti.


[...]
Poi mi s'insinuò tra le braccia in attesa, radiosa, abbandonata, accarezzandomi con gli occhi teneri, misteriosi, impuri, indifferenti, crepuscolari... come la più spregevole delle spregevoli sgualdrinelle, davvero. Poiché le ninfette imitano proprio questo... mentre noi, gemendo, moriamo.
[...]
Mancava ormai poco alle dieci. Con il rifluire della lussuria, una sensazione cinerea di orrore favorita dallo squallore realistico di una grigia giornata da nevralgie, si insinuò in me e mi ronzò nelle tempie.

Vladimir Vladimirovič Nabokov, Lolita


tumblr.com

You May Also Like

1 commenti

Sharing is caring. ♥

utenti online